Camera: approvate nuove modifiche al codice antimafia

Camera: approvate nuove modifiche al codice antimafia

L’Assemblea di Montecitorio ha approvato il testo unificato che introduce nuove modifiche al Codice antimafia e ad altre disposizioni di leggi vigenti.

Il provvedimento si compone di 30 articoli e introduce importanti azioni volte a:

· modificare la disciplina delle misure di prevenzione personali;
· rendere più efficace e tempestiva l’adozione delle misure di prevenzione patrimoniale;
· garantire una maggiore trasparenza nella scelta degli amministratori giudiziari;
· favorire la ripresa delle aziende sottoposte a sequestro, in particolare con la previsione di uno specifico stanziamento per il credito alle aziende sequestrate …

Leggi di più »

Camera: approvata la proposta di legge sull’ampliamento dei soggetti sottoposti alla verifica antimafia

Camera: approvata la proposta di legge sull’ampliamento dei soggetti sottoposti alla verifica antimafia

L’Assemblea della Camera ha approvato definitivamente la proposta di legge riguardante l’ampliamento dei soggetti sottoposti alla verifica antimafia.

Il provvedimento si compone di un solo articolo e modifica la formulazione dell’articolo 85 del Codice antimafia (d.lgs. n. 159 del 2011).

Nella sostanza si prevede l’estensione delle verifiche antimafia a tutti i familiari conviventi dei titolari di incarichi rilevanti nell’impresa a prescindere dal fatto che essi risiedano o meno in Italia, realizzando così un ampliamento delle categorie dei soggetti sottoposti a verifica.

Per saperne di più:

Iter
Testi 

Leggi di più »

23esimo anniversario della “Giornata della legalità”

23esimo anniversario della “Giornata della legalità”

Il 23 maggio ricorre il 23esimo anniversario della “Giornata della Legalità”.

Si commemora la strage di Capaci, il terribile attentato mafioso in cui,
nel 1992, persero la vita sull’autostrada A29, a pochi chilometri da
Palermo, il magistrato Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e
tre agenti della scorta: Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

L’Italia intera si unisce nel ricordo dei due giudici e di tutte le
vittime delle mafie, con numerose iniziative che si svolgeranno nelle
principali piazza del Paese.

Obiettivo della giornata è quello di far passare il messaggio che la
legalità …

Leggi di più »

Modifiche al Codice Antimafia, maggiore incisività e semplificazione

Modifiche al Codice Antimafia, maggiore incisività e semplificazione

Nella seduta di ieri 6 ottobre, il Consiglio dei Ministri, su proposta dei Ministri dell’Interno,della Giustizia e per la Semplificazione e Pubblica amministrazione, ha approvato, in via definitiva, il decreto legislativo contenente ulteriori disposizioni integrative e correttive al Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione.
Lo schema di decreto legislativo (Atto del Governo N. 103- Modifiche al Codice Antimafia) era stato esaminato dalle Commissioni parlamentari competenti che, nei primi giorni di ottobre, avevano espresso i loro pareri.
Il decreto tiene alto il livello di vigilanza su …

Leggi di più »

Stragi’93, l’assessore Di Giorgi: «Il nuovo arresto frutto della grande professionalità dei magistrati della procura e degli investigatori della Dia»

«Un risultato importante raggiunto grazie alla grande professionalità dei magistrati della procura e degli investigatori della Dia di Firenze».

Leggi di più »

L’assessore Di Giorgi: «Firenze si costituirà parte civile nell’eventuale processo sulla trattativa Stato-Mafia».

Firenze si costituirà parte civile nell’eventuale processo sulla trattativa Stato-Mafia. Lo ha detto l’assessore alla legalità Rosa Maria Di Giorgi dopo la decisione del Consiglio dei Ministri che, questa mattina, ha deliberato la costituzione di parte civile del Governo all’udienza preliminare del procedimento davanti al tribunale di Palermo, fissata per lunedì prossimo.

Leggi di più »

Giornata per le vittime di mafia e terrorismo, Di Giorgi: “Mantenere viva la memoria fra i giovani è un dovere civile e morale”.

Il 9 maggio 1978 venivano assassinati Aldo Moro e Peppino Impastato, l’assessore all’educazione: “Due figure emblematiche per promuovere la cultura della legalità” 

Leggi di più »

Domani all’aula bunker si ricorda il magistrato Gabriele Chelazzi

È il pm che individuò e fece condannare mandanti ed esecutori delle stragi ’93-’94
Tra il 27 maggio e il 27 luglio 1993 l’Italia pianse dieci innocenti, decine di feriti e danni irreparabili al patrimonio artistico. A 19 anni di distanza le oscure ragioni di quella strategia terroristica, che oltre Firenze colpì Roma e Milano, sono state quasi del tutto individuate: gli uomini che azionarono le autobombe in nome e per conto della mafia siciliana (ovvero Cosa Nostra), e chissà per quali altri mandanti, volevano costringere …

Leggi di più »

Da Firenze una sfida alla mafia.

Venerdì, a Terra Futura, l’iniziativa ‘Vinciamo i clan’ e la presentazione del ‘Progetto San Francesco’. Presenti l’assessore ala legalità Di Giorgi e il procuratore di Reggio Calabria Pignatone

Leggi di più »