Rodotà. “Costituzione, diritti e libertà erano le sue parole d’ordine”

Rodotà. “Costituzione, diritti e libertà erano le sue parole d’ordine”

“Ha dedicato la vita ai diritti e alla loro declinazione istituzionale e civile. Un uomo dello Stato e dalla parte dei cittadini, un esempio di intelligenza arguta e instancabile al servizio della cosa pubblica, per mantenere vivo il patrimonio regalatoci dalla Carta Costituzionale e per attuarlo in ogni suo cardine. Diritti, Costituzione e libertà i parametri che hanno sempre scandito le sue battaglie politiche e civili”, sono le parole della vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi che esprime profondo rammarico per la scomparsa di …

Leggi di più »

“La sfida della Repubblica Italiana: pieno sviluppo della persona umana”

“La sfida della Repubblica Italiana: pieno sviluppo della persona umana”

In occasione della Festa della Repubblica, parteciperò presso l’Aula Consiliare del Comune di Castelbuono al Convegno dal titolo: “Le nuove sfide della Repubblica Italiana”.

I lavori cominceranno alle ore 10,30 con i saluti istituzionali del Sindaco Antonio Tumminello, proseguiranno con la relazione del Prof. Giuseppe Verde, Preside della Facoltà di Giurisprudenza di Palermo – Prof. Ordinario di Diritto Costituzionale: “I valori della Costituzione Repubblicana”, e con la mia relazione: “La sfida della Repubblica Italiana -pieno sviluppo della persona umana-”.

Leggi di più »

“Diritti, lavoro, legalità: fondamenti di democrazia”

“Diritti, lavoro, legalità: fondamenti di democrazia”

Sabato 27 maggio al Cenacolo di Santa Croce a Firenze, parteciperò con il presidente del Senato, Pietro Grasso all’incontro “Diritti, lavoro, legalità: Fondamenti di Democrazia: la giornata conclusiva di un interessante progetto portato avanti nei licei fiorentini dalla Spi Cgil – Lega Quartiere 1 di Firenze, sui valori fondativi della Carta Costituzionale con uno sguardo attento alla legalità come strumento di convivenza democratica. 

 

Il Programma di sabato 27 maggio 2017

8.30 – 9.00 Ingresso del pubblico (per ragioni di sicurezza l’orario è tassativo) 9.00 Saluto musicale Duo acustico
9.15 Introduzione Giancarlo Mannelli …

Leggi di più »

La mia intervista sul Corriere Fiorentino sul caso Minzolini

La mia intervista sul Corriere Fiorentino sul caso Minzolini

Vi segnalo la mia intervista sul Corriere Fiorentino di oggi, 18 marzo, sul caso Minzolini.

Leggi di più »

« Un Sì convinto, con la testa e con il cuore »

« Un Sì convinto, con la testa e con il cuore »

Siamo arrivati al giorno del voto per il referendum costituzionale. 
Il mio invito a votare SI nasce innanzitutto dalla mia storia personale all’interno del centrosinistra, che ha sempre voluto questa riforma. Nasce dall’impegno che nel 2013 noi parlamentari abbiamo preso con il Presidente della Repubblica e di conseguenza con tutti gli italiani da lui rappresentati e infine dalla consapevolezza di aver fatto un buon lavoro in Parlamento nelle lunghe sedute di commissione e di aula.

Un lavoro che con un certo orgoglio ora sottoponiamo al voto del …

Leggi di più »

Referendum, Di Giorgi: “Da Don Sturzo un viatico per il sì dei cattolici”

Referendum, Di Giorgi: “Da Don Sturzo un viatico per il sì dei cattolici”

“Per i cattolici che si troveranno davanti alla scelta del referendum, il pensiero e l’opera di don Luigi Sturzo sono un viatico utilissimo per comprendere le ragioni del Si”. Lo dichiara la senatrice del Pd Rosa Maria Di Giorgi a margine della presentazione del Manifesto del Sì presentato oggi presso la stampa estera da Emma Fattorini, che lo ha proposto con il prof.Vacca e politici, intellettuali ed esponenti della società civile.

“La riforma costituzionale oggetto del referendum – ha proseguito Di Giorgi, firmataria del documento, – …

Leggi di più »

SìCILIA. Da domani in Sicilia con la sen. Padua a sostegno del Sì

SìCILIA. Da domani in Sicilia con la sen. Padua a sostegno del Sì

Continua l’azione di promozione delle ragioni del Sì, in vista del referendum costituzionale del 4 dicembre. L’obiettivo è quello di fare conoscere quali sono le principali novità della riforma approvata dal Parlamento dopo sei letture grazie alla quale saranno realizzate modifiche di portata storica al sistema su cui si regge il nostro ordinamento, rendendolo snello e più al passo con i tempi. Per questo motivo, con la senatrice del Pd Venera Padua ho promosso due incontri in programma domani, venerdì 11 novembre, dalle 18 all’auditorium …

Leggi di più »

CdM: data di svolgimento del referendum costituzionale

CdM: data di svolgimento del referendum costituzionale

Si è riunito lunedì 26 settembre a Palazzo Chigi il Consiglio dei Ministri, presieduto dal Presidente Matteo Renzi.

Su proposta del Premier Renzi, il Consiglio ha convenuto sulla data del 4 dicembre 2016 per l’indizione – con decreto del Presidente della Repubblica – del referendum popolare confermativo previsto dall’articolo 138 della Costituzione sulla legge costituzionale “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V …

Leggi di più »

Modernità e Repubblica a confronto

Modernità e Repubblica a confronto

Vi invito a leggere questo articolo pubblicato il 5 maggio su “Il Corriere della Sera”, in cui vengono analizzati i concetti di modernità e di Repubblica.

Nuove regole sono necessarie per rendere le istituzioni più rispondenti alle esigenze poste dalla modernità. Esse da sole non bastano perché un Paese civile è disciplinato dalle regole, ma è orientato dai valori.

Le regole senza valori sono sudari; i valori senza regole fanno precipitare le società nel dispotismo etico.

Qui l’articolo

Leggi di più »

Camera: approvato definitivamente il ddl sulla riforma del Senato

Camera: approvato definitivamente il ddl sulla riforma del Senato

Con 361 sì, 7 no e 2 astenuti, l’Assemblea di Montecitorio ha approvato, in seconda deliberazione, il disegno di legge di riforma costituzionale, già approvato da entrambe le Camere in prima deliberazione e dal Senato in seconda deliberazione.
Il provvedimento di riforma dispone, in particolare, il superamento dell’attuale sistema di bicameralismo paritario, riformando il Senato che diviene organo di rappresentanza delle istituzioni territoriali; contestualmente, sono oggetto di revisione la disciplina del procedimento legislativo e le previsioni del Titolo V della Parte seconda della Costituzione. Viene altresì …

Leggi di più »

La Camera approva la riforma costituzionale

La Camera approva la riforma costituzionale

Con 367 sì, 194 no e 5 astenuti, l’Assemblea di Montecitorio ha approvato il disegno di legge sulla riforma della Costituzione.

Il provvedimento prevede disposizioni volte a favorire il superamento dell’attuale sistema di bicameralismo paritario, riformando il Senato, che diviene organo di rappresentanza delle istituzioni territoriali.

Al contempo, il progetto di riforma modifica la disciplina del procedimento legislativo e interviene sul Titolo V della Parte seconda della Costituzione, eliminando la competenza legislativa concorrente e sopprimendo ogni riferimento costituzionale alle province nella Costituzione.

Viene altresì disposta la soppressione del …

Leggi di più »

“Cittadinanza e Costituzione”: al via i nuovi progetti di MIUR e Parlamento

“Cittadinanza e Costituzione”: al via i nuovi progetti di MIUR e Parlamento

Al via anche per quest’anno scolastico i progetti di collaborazione tra Ministero dell’Istruzione, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Uffici scolastici regionali, a sostegno dell’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”, destinati a dare alle scuole strumenti per la cittadinanza attiva e per una riflessione sull’attualità della Carta Costituzionale.

Grazie a queste iniziative ogni istituto scolastico può realizzare dei percorsi di ricerca e avvalendosi delle risorse offerte dal Parlamento e dal proprio territorio.

Numerosi i progetti proposti, tra cui:

– Il progetto “Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. …

Leggi di più »

Nuovo Titolo V della Costituzione. I principali cambiamenti

Nuovo Titolo V della Costituzione. I principali cambiamenti

La riforma del Titolo V della Costituzione segnerà la fine del bicameralismo perfetto.

E’ questa una delle maggiori novità introdotte dal nuovo testo attualmente sottoposto all’esame della 1a Commissione Affari Costituzionali del Senato.

Il disegno di legge prevede, infatti, cambiamenti significativi nel Titolo V della seconda parte della Costituzione (già oggetto di modica nel 2001) tra i quali:

– la creazione di un Senato con poteri limitati e composto solo da 100 membri;

– la scomparsa delle Province e l’aumento delle competenze in capo allo Stato;

– la modifica dell’articolo …

Leggi di più »

Camera: approvata la riforma della Costituzione

Camera: approvata la riforma della Costituzione

Con 357 voti favorevoli, 125 voti contrari e 7 astenuti, l’Assemblea della Camera ha approvato oggi, 10 marzo, il disegno di legge costituzionale sulla revisione del titolo V della Costituzione. Il testo, già approvato dal Senato in prima lettura, prevede il superamento del bicameralismo perfetto e l’introduzione di un bicameralismo differenziato, in cui il Parlamento continua ad articolarsi in Camera dei deputati e Senato della Repubblica, ma i due organi hanno composizione e funzioni in gran parte differenti. Oltre al superamento dell’attuale sistema bicamerale, il …

Leggi di più »

Riforme, senatori PD: “Renzi cambia paese, M5S a ‘Chi l’ha visto?”

Riforme, senatori PD: “Renzi cambia paese, M5S a ‘Chi l’ha visto?”

ROMA (ITALPRESS) – “Il Pd sta ponendo fine al bicameralismo perfetto, riducendo il  numero dei parlamentari, abolendo le indennità ed i seggi a vita, semplificando il sistema legislativo. Sono mesi che il Senato sta lavorando alla riforma della Costituzione, dibattuta nel Paese da almeno trent’anni. Il governo Renzi ed il Pd cambiano il Paese, il M5S dov’e’? Dobbiamo chiederlo alla trasmissione ‘Chi l’ha visto?’ Almeno di Beppe Grillo, sappiamo che si sta ritemprando in barca al largo della Sardegna. Forse a causa delle …

Leggi di più »