Docenti di seconda fascia e abilitazione degli insegnanti precari: approvati ordine del giorno e mozioni

Docenti di seconda fascia e abilitazione degli insegnanti precari: approvati ordine del giorno e mozioni

L’Assemblea ha approvato l’ordine del giorno G1 – che ho sottoscritto – a conclusione della discussione sulle mozioni in materia di docenti di seconda fascia e di abilitazione degli insegnanti precari.

L’ordine del giorno stabilisce per il Governo i seguenti impegni:

– proseguire il consolidamento, avviato con la legge di bilancio 2017, dell’organico dell’autonomia delle scuole che comprenda anche i posti di sostegno;
– monitorare e censire le graduatorie ad esaurimento e di merito per determinare il fabbisogno di insegnanti, armonizzando le esigenze della fase transitoria con tempistiche …

Leggi di più »

#LaBuonaScuola: andare avanti per garantire l’assunzione dei precari

#LaBuonaScuola: andare avanti per garantire l’assunzione dei precari

Vi propongo la lettura di questi articoli pubblicati martedì 23 giugno su “Il Messaggero” e “Avvenire” sulla riforma del sistema scolastico.

Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, insiste sul fatto di portare avanti la riforma affinché si possa garantire l’assunzione dei 100 mila docenti precari.

Qui gli articoli

Avvenire-“Scuola, l’ultima sfida sulle assunzioni”

Il Messaggero-“Scuola, c’è la mediazione sui precari”

 

Leggi di più »

Renzi riapre il cantiere scuola

Renzi riapre il cantiere scuola

Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha incontrato il 5 gennaio scorso a Palazzo Chigi il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini e il Sottosegretario Davide Faraone per discutere i temi che dovranno essere tradotti in norme in vista dell’annunciata riforma dell’Istruzione.

La base di partenza per la stesura dei provvedimenti normativi è il documento “La Buona Scuola”, integrato e corretto con i suggerimenti arrivati dai cittadini nel corso dei due mesi di consultazione pubblica online.

Tra le principali tematiche affrontate vi sono: il maxi-piano …

Leggi di più »

Scuola. “L’istruzione torna al centro delle scelte politiche per il futuro Paese”

Scuola. “L’istruzione torna al centro delle scelte politiche per il futuro Paese”

“L’istruzione torna al centro delle scelte politiche chiamate a tracciare le linee del futuro sviluppo dell’Italia, con una netta inversione di tendenza rispetto al passato. Un investimento complessivo di 400 milioni di euro che andranno riflettersi in interventi a favore delle famiglie, come l’assunzione di docenti di sostegno e la riduzione dei costi per i libri, degli studenti e della stabilizzazione dei precari”.

E’ quanto ha dichiarato la senatrice fiorentina del Pd Rosa Maria Di Giorgi, componente della Commissione Istruzione pubblica e Beni culturali ed …

Leggi di più »